SPETTACOLO ANNULLATO - Il 5 agosto 2014 alle ore 21.30 Dario Fo recita ad Arezzo: "IN FUGA DAL SENATO" di Franca Rame

Dario Fo torna a teatro con la testimonianza civile e politica di Franca Rame, tratta dal libro ultimato negli ultimi giorni di vita dell’attrice: In fuga dal Senato (Chiarelettere, Milano 2013) è il prezioso lascito in cui Franca Rame ripercorre l’amara esperienza vissuta in Parlamento tra il 2006 e il 2008, un viaggio della durata di 19 mesi nel luogo che l’attrice definisce “il frigorifero dei sentimenti”, narrato senza mediazioni e con la sensibilità teatrale e comica di chi è stata da sempre sulla scena; un racconto drammatico e al contempo grottesco legato a doppio filo all’impegno civile e politico durato per decenni e mai terminato, nemmeno dopo le sofferte dimissioni.
Dario Fo sarà sul palco dell'anfiteatro di Arezzo (in via Margaritone) il 5 agosto 2014 alle ore 21.30 per raccontare l’esperienza oggi più che mai attuale della sua compagna di vita; una testimonianza dai risvolti comici ricca di nomi, storie e circostanze e portata in scena dal premio Nobel con tre giovani attori: Maria Chiara Di Marco, Roberta De Stefano e Jacopo Zerbo.

IN FUGA DAL SENATO di Franca Rame

Con Dario Fo, Maria Chiara Di Marco, Roberta De Stefano e Jacopo Zerbo
Assistente alla regia Fabrizio De Giovanni
Testo a cura di Francesco Emanuele Benatti
Con la collaborazione di Jessica Borroni, Chiara Porro e Luca Vittorio Toffolon
Organizzazione di ITINERARIA TEATRO
Lo spettacolo si svolgerà all'interno della rassegna d'arte ICASTICA FESTIVAL.


Dario Fo recita al Collisioni Festival di Barolo "La storia della tigre" e "Dedalo e Icaro"

 

Dario Fo torna in scena con due dei monologhi più rappresentati del suo repertorio: La Storia della Tigre e Dedalo e Icaro.

 

 

Dopo un accurato lavoro di riscrittura dei testi, che l’autore non rappresentava più da oltre trent’anni, il Premio Nobel li riporta sul palcoscenico per la prima volta nella nuova versione rivista e aggiornata.

La Storia della Tigre è un testo ambientato nella Cina in cui imperversavano i soldati di Chiang Kai-Shek, che l’autore di Mistero Buffo ha concepito proprio durante un viaggio in Oriente negli anni in cui Mao Zedong avviava il processo di rivoluzione culturale del paese.

Dedalo e Icaro prende spunto da un’originalissima versione del mito greco narrata da Luciano di Samosata (il cui lavoro Fo ha studiato con grande attenzione) e in quest’occasione è stata interamente tradotta in un volgare cinquecentesco dell’Italia centrale, traduzione frutto di un lunghissimo lavoro appena terminato.

Ambedue i testi trattano senza mezze misure il tema del potere delegato ad altri per non “sporcarsi le mani” pur di vivere nella comodità di quella pigrizia intellettuale che oggi come ieri alberga nelle menti degli uomini e delle donne di questo paese.

In un’epoca come la nostra, dove il risveglio delle coscienze e la presa di posizione nella società civile sembrano ormai un miraggio impossibile, in questi monologhi ritroviamo il tema quanto mai attuale della necessità di un impegno politico costante da parte dei cittadini disinformati e gabbati.

Per Maggiori informazioni clicca qui. 


La sola donna della mia vita: intervista a Dario Fo a cura di Marco Bobbio, Elisa Baldissera e Massimo Pinca

Il Maestro Dario Fo presenta "La figlia del Papa", un romanzo e uno spettacolo - in scena a Collisioni il 20 Luglio - dedicati alla storia di Lucrezia Borgia. Una donna forte, intelligente, anticonformista. Come la sua Franca Rame.

Clicca qui per scaricare il PDF dell'intervista.


Dario, San Francesco, Santo Web e Rai1 (e GRAZIE!)

Anche a nome di Dario vorrei ringraziare tutte le persone amabilissime che ancora una volta hanno voluto aiutarci nella campagna di comunicazione per far sapere della messa in onda dello spettacolo il 22 giugno. È stato un tam-tam grandioso che ha fatto la differenza. I risultati sono stati strepitosi.

Molti avevano valutato fosse impossibile superare il 3% di share, siamo arrivati al 10,82 (più di 2 milioni di persone) con punte che hanno superato il 15%!!!

L’hashtag #DarioFo è arrivato a superare Rolling Stones su Twitter, piazzandosi al quinto posto con più di 70 mila messaggi che contenevano #DarioFo. Migliaia sono stati anche i commenti in rete. Ancora non abbiamo i dati completi della fruizione via web ma hanno superato i 40 mila contatti. Quindi possiamo ben sperare che tutti gli spettacoli di Franca e Dario già videoregistrati possano andare in onda prossimamente sui tuoi schermi.

Anche questa scommessa impossibile l’abbiamo vinta. E a vincere potremmo anche prenderci gusto.

Grazie.

Jacopo Fo


Le tavole e le tele di San Francesco e di Lucrezia Borgia

Le tavole dipinte da Dario e le tele sia del testo La Figlia del Papa che di San Francesco, in vendita qui

 

Per ricevere i cataloghi in pdf con le opere complete e per informazioni e prenotazioni puoi scrivere a gabriella@alcatraz.it

 

A sinistra la tavola: San Francesco, abbracci e dialoghi con i porci.

tecnica mista su cartoncino 

35x50

2625 euro. 

 

 


Il Teatro di Dario Fo torna su Rai Uno: CHE STUPENDO GRAN FINALE DI SPETTACOLO!

RAI1: DARIO FO, CHE STUPENDO GRAN FINALE DI SPETTACOLO

“Che stupendo gran finale di spettacolo, su Raiuno, la prima rete prima serata! Non ce l'aspettavamo tutti noi della comune, cioè della compagnia che ha realizzato "Lu Santi Jullare Francesco" insieme alla Rai. Miracolo! Abbiamo superato qualsiasi previsione festosa. Per questa ragione applaudiamo soprattutto a coloro che ci hanno dato fiducia e hanno pure rischiato di persona nel farlo! Applaudiamo ancora non solo i tecnici di Napoli, dove abbiamo messo in scena la giullarata di Francesco, ma battiamo le mani e mandiamo grida di gioia ringraziando i dirigenti di Raiuno, che hanno avuto pure l'ardire di accettare e condividere il discorso che si realizzava in questa messa in onda. Vorremmo tutti noi far festa con Felice Cappa regista e Gianmarco Mazzi che con Jacopo Fo hanno creduto e gestito questa storia impossibile senza mai cedere all'angoscia di non riuscire a portarla a compimento. Un grande abbraccio a tutti.”

Dario Fo

23/6/2014 - Ufficio Stampa Rai 

 

Dai Social Network: Abbiamo superato il 10% di share! Grazie a tutti!!! #DarioFo #raiuno #Francesco

 

DATI UFFICIALI ASCOLTI DOMENICA 22/06/2014  CLICCA QUI 

Il teatro di Dario Fo e Franca Rame torna in Rai dopo 7 anni in prima serata su RAI 1 

PER RIVEDERE LA TRASMISSIONE IN STREAMING ONLINE CLICCA QUI

(disponibile per 7 giorni su RaiReplay.tv)


Domenica 22 giugno 2014 alle ore 21.25, Dario Fo torna a recitare in prima serata su RAIUNO “Francesco”.

Domenica 22 giugno sei con noi?

Domenica 22 giugno sei con noi?

È stata dura, ma dopo sette anni di porte sbattute in faccia e di funzionari che sparivano dopo il primo incontro, finalmente siamo riusciti a riportare Dario in televisione, con lo spettacolo Francesco, lu Santo jullare, domenica 22 giugno, alle ore 21.25 su Rai1, una prima serata, di respiro culturale nel bel mezzo dell’orgia del calcio mundial. 
Dario ha riscritto in una lingua più accessibile, ma sempre mirabolante, il testo sulla vita del Santo; le riprese sono state effettuate negli studi Rai di Napoli, con la partecipazione di un pubblico grandioso ed entusiasta: mille persone a sera per 3 sere consecutive. Ed è stata veramente un’interpretazione grande! E di notevole attualità, visto che Papa Francesco, proprio rifacendosi alla vita del Santo e al suo spirito rivoluzionario, sta concretamente rinnovando la Chiesa, cacciando i mercanti dal tempio e chiedendo ai cristiani di aprire il loro cuore all’amore, alla solidarietà e alla tolleranza.
Il ritorno di Dario sulla Rai è un evento per chi lo ama e per chi ama il teatro. Da molti anni si è valutato che il teatro non potesse andare più in onda in prima serata, per ragioni di audience… Complici i sistemi di rilevamento che non vedono una parte del pubblico (i diversi… noi…), si è rinunciato a offrire una delle forme di arte più potenti agli occhi e alle orecchie dei teledipendenti.
Quindi è in ballo una scommessa, tra chi pensa che lo spettacolo raccoglierà una misera percentuale della platea televisiva e chi come noi è convinto che si possa ottenere un risultato in termini di puri ascolti comunque più alto.
Ed è chiaro che se riusciremo a portare davanti alla tv un gran numero di persone otterremo la possibilità di far trasmettere sui canali Rai anche gli altri spettacoli che in questi sette anni Dario e Franca hanno registrato (a loro spese) e che sono ancora nei cassetti…
E inedite sono restate anche decine di lezioni di Dario e Franca sul teatro e una eccezionale storia d’Italia degli ultimi 50 anni raccontata da chi l’ha vista da un palcoscenico montato in una casa del popolo, una fabbrica occupata, una piazza gremita di persone e striscioni di protesta…
Quindi se vuoi darci una mano fai sapere ai tuoi amici che Dario sarà in tv. E guarda la trasmissione da un computer. Così si vede che la stai guardando e freghiamo l’Auditel che non ci rileva! Se un milione di computer si collegheranno non ci saranno dubbi sul fatto che il teatro ha diritto di esistere in televisione.

Grazie dell’ascolto.

Aggiungo solo una nota sulla follia del mondo…
Vi ricordate perché Dario e Franca vennero cacciati per l’ennesima volta dalla Rai?
La colpa imperdonabile fu quella di aver proposto uno spettacolo nel quale si sosteneva che il grande Giotto non era l’autore dei dipinti della basilica superiore di Assisi.
Al vescovo dava fastidio che si affermasse un’idea che peraltro era condivisa pure dagli stessi frati francescani di Assisi!
Meno male che questi 7 anni di censura inflitti a Dario Fo, colpevole di lesa maestà pittorica (!!!), sono finiti!

Jacopo Fo