People For Planet

Abbonamento a feed People For Planet People For Planet
Aggiornato: 1 ora 28 min fa

10 consigli per dormire bene e svegliarsi bene

Mar, 02/02/2021 - 15:00

Hai problemi a dormire bene? O ti svegli scontroso?

Dal canale YouTube Sadhguru Italiano ecco qualche consiglio su come dormire bene e svegliarsi bene.

Yogi, mistico e visionario, Sadhguru è un maestro spirituale. Con una sorprendente miscela di profondità e pragmatismo, la sua vita e il suo lavoro servono a ricordare che lo yoga è una scienza contemporanea, di essenziale importanza per l’epoca in cui viviamo.

Sadhguru Italiano

Leggi anche:
Come essere felici ogni singolo giorno
L’insostenibile desiderio di cambiare
La creatività è un comportamento, di Stefano Scozzese

I furbetti del cashback che indignano la rete

Mar, 02/02/2021 - 10:53

Stamani Twitter fa girare l’hastag #cashback in mezzo a frasi polemiche sia sulla sua ideazione, che andrebbe a distribuire soldi a pioggia e non strettamente dove più servono (ad esempio a favorire l’occupazione giovanile e femminile) sia e soprattutto sul fiorire di trucchi e trucchetti per ottenere il doppio rimborso, ovvero non il 10 ma il 20%. In sostanza acquistando una carta prepagata, e facendosi rimborsare l’acquisto, per poi fare nuovi acquisti e ottenere nuovi rimborsi da quella stessa carta.

Oltretutto, oggi il tema è caldo perché è partito il 1 febbraio la lotteria degli scontrini (la prima estrazione è stata fissata al 12 marzo). Ma i problemi tecnici e fisici sono numerosi e così, tra un trucchetto e una problematica, in molti temono che alla fine sarà un flop totale, e nessuno avrà rimborsi.

Come si truffa il sistema

Buona parte delle polemiche si concentra è sul modo, testato da QuiFinanza, per raddoppiare il cashback e ricevere il 20% di quanto speso.

Negozi e supermercati vendono le carte di debito VISA o Mastercard “usa e getta”, ovvero con credito pre-caricato da 25 euro, 50 euro, 100 euro o più.

L’acquisto di una di queste carte di debito prepagate in un negozio fisico dà naturalmente diritto al cashback del 10%, se paghiamo con una carta registrata sull’app IO. Successivamente, basterà registrare anche la carta appena acquistata al sistema Cashback e il gioco è fatto. Così avremo avuto un 10% di sconto – in sostanza – sui soldi che useremo per comprare oggetti a loro volta ulteriormente scontati di un altro 10%.

E così si può avere lo sconto anche comprano online

Allo stesso identico modo è possibile aggirare le regole e ottenere il cashback anche per gli acquisti su Amazon, per abbonarsi a Netflix, ricaricare il Google Play Store o l’Aple Store e via dicendo. Tutto grazie alle magiche ricariche acquistabili nei negozi fisici con una carta di credito registrata sull’app IO: ecco fatto che quanto si andrà ad acquistare online sarà stato di fatto già scontato.

Ma la coperta troppo corta non si allunga tirandola. Per alcuni, questo approfittarsi delle buche del sistema porterà lo Stato ad azzerare ogni genere di rimborso promesso.

Arrivano le agevolazioni ma nessuno dice nulla per non far lavorare troppo le banche!

Le nuove leggi sono una opportunità per i debitori. E che le banche si lecchino le loro ferite

Green Research, per scoprire quanto sono valutate “green” le imprese

Mar, 02/02/2021 - 10:00

Negli ultimi anni con il crescere della sensibilità delle persone verso le tematiche della sostenibilità ambientale anche alcune imprese stanno dimostrando maggiore attenzione verso questi temi, studiando e realizzando prodotti, servizi, iniziative “Green Oriented”.

Spesso però le imprese non sanno quali risultati dia questo loro impegno rispetto alla reputazione presso il pubblico e quali risultati dia rispetto alle performance economiche: 

Chi e quanti sanno ciò che fanno a favore dell’ambiente?  Come sono percepite queste iniziative?  C’è qualcosa di più o di meglio che, secondo il loro pubblico, potrebbero fare?  Chi e quanti scelgono i prodotti e i servizi perché più rispettosi della natura?

Per dare risposta a queste e ad altre domande il Gruppo Atlantide mette a disposizione delle imprese e delle organizzazioni un evoluto strumento di ricerca: Green Research.

Per saperne di più qui la presentazione di Green Research.

Foto Ricardo Arce

Viaggi: le regole per entrare Paese per Paese | Zaki, continua l’incubo | Von der Leyen: “In l’estate vaccinato il 70% in ue”

Mar, 02/02/2021 - 06:25

Corriere della Sera: Viaggiare fuori dall’Italia? Tamponi e quarantene: le regole per entrare Paese per Paese | La tabella;

Il Giornale: Si sgonfia il fango su Fontana: archiviata inchiesta sui vaccini;

Il Manifesto: La storica apartheid medica allontana gli afroamericani dal vaccino anti-Covid;

Il Mattino: Zaki, continua l’incubo: dalla procura egiziana altri 45 giorni di carcere;

Il Messaggero: Lo sci riparte ma solo in zona gialla. Verso l’apertura degli impianti il 15. Cosa si può fare (per ora) e cosa no;

Ilsole24ore: La sfida delle piccole Tesla cinesi a Musk. Il jackpot vale 100 miliardi;

Il Fatto Quotidiano: Speranza: “Due milioni di vaccinati al Covid”. Le tappe delle Regioni per darlo agli over 80. “Piano lumaca” della Lombardia: a fine marzo;

La Repubblica: Von der Leyen: “Entro l’estate vaccineremo il 70% degli europei. Quando avremo i dati sulle vendite extra di AstraZeneca, la richiameremo ai suoi obblighi”;

Leggo: Amsterdam, la rivoluzione: il celebre quartiere a luci rosse sarà spostato dal centro;

Tgcom24: Governo: Renzi insiste sul Mes, no di M5s che rilancia sul reddito di cittadinanza | Pd: “Discussione complessa” | Domani si riparte dalla giustizia, alla fine un verbale;

Agricoltura urbana a Napoli

Lun, 02/01/2021 - 17:00

Nel cuore del quartiere Sanità, a Napoli, un gruppo di persone, insieme all’associazione Pro Natura ha recuperato uno spazio adibito a discarica e ne ha fatto uno splendido orto urbano!
Inclusione sociale, autogestione e educazione alimentare e ambientale sono i cardini di questa iniziativa.

flowplayer.conf.analytics = "UA-11693000-17"; flowplayer.conf.container = "#player_317"; p = flowplayer(flowplayer.conf.container, { splash: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/317/output/thumb.jpg', aspectRatio: "16:9", key: '$995340359991288', clip: { sources: [ { type: 'application/x-mpegurl', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/317/output/Fuori-dal-seminato.mp4_master.m3u8' }, { type: 'video/mp4', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/317/Fuori-dal-seminato.mp4' } ] } })

“L’uomo che non ha idea” incontra Jacopo Fo

Lun, 02/01/2021 - 12:00
La storia di cambia con i re o con le idee? Da Il Fatto Quotidiano

“Ed ecco nasce un’idea folle. Costruire una città trappola, Alessandria. Pensate che idea, costruisco una città per distruggere un esercito.”

“È una città su una palude e gran parte della città è fatta su barche. Le mura sono costruite di legno su barconi e però sono mura che si possono spostare un’idea geniale, un’idea completamente diversa.”

“Io credo che sarebbe importante conoscere queste storie. Mi è venuta l’idea dell’amore per la storia grazie a queste storie straordinarie che mi raccontavano. Certo non le lezioni noiose di storia della scuola con le date e i nomi dei re da imparare a memoria ma il ragionamento, ed è il ragionamento che poi resta e che tu sei in grado di trasmettere e che farà nascere nei tuoi discendenti idee geniali. ”

Concludo lanciando un appello. Io da anni sto cercando documenti e
testimonianze
 sia in Italia che in Germania su questi fatti. Se c’è qualcuno che ha voglia di aiutarmi a sviluppare questo discorso e se qualcuno lo vuole leggere in maniera più ampia mio padre ha proprio fatto un libro su l’assedio di Alessandria e il Federico Barbarossa, romanzato però molto bello.

Leggi l’articolo completo e guarda il video su www.ilfattoquotidiano.it

Myanmar, i militari sconfitti al voto arrestano Aung San Suu Kyi e il nuovo presidente

Lun, 02/01/2021 - 11:02

Golpe militare in Myanmar. I soldati hanno preceduto la grande cerimonia di apertura del nuovo Parlamento prevista stamattina nella capitale Nayipydaw per arrestare la leader Aung San Suu Kyi, 76enne Consigliera di Stato, e il neo presidente U Win Myint, l’uomo scelto da Suu Kyi per governare in sua vece da oggi. Proclamato un anno di Stato d’emergenza.

Il rapimento all’alba

Aung San Suu Kyi è stata prelevata all’alba di stamani assieme ad altri capi e deputati della sua Lega nazionale per la democrazia, poche ore prima che le due Camere si riunissero per sancire appunto la loro vittoria ottenuta nel voto di novembre, con oltre l’80 per cento dei seggi conquistati. Ai militari erano rimasti così solo 33 rappresentanti del loro Usdp, contro i quasi 400 deputati e senatori di maggioranza della Lega di Suu Kyi. Dopo le accuse di brogli su milioni di voti, la svolta violenta.

Il Paese completamente isolato

Nessuna comunicazione ufficiale e blocco totale delle linee telefoniche e di internet nel Paese. La maggior parte delle banche hanno chiuso gli sportelli e si temono manifestazioni e scontri in molte città.

Il comandante generale dell’esercito Min Aung Hlaing aveva già minacciato occasioni di voler abolire la Costituzione e riprendere il controllo dell’intero governo per ristabilire il “ruolo di leadership politica nazionale dei militari” e l’impegno del governo a “proteggere razza e religione”.

Gli Usa: “Reagiremo”

Gli Stati Uniti hanno immediatamente condannato il colpo di Stato in Myanmar, chiedendo il ripristino della democrazia. “Gli Stati Uniti – ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki – si oppongono a qualsiasi tentativo di alterare il risultato delle recenti elezioni o di ostacolare la transizione democratica del Myanmar, e agiranno contro i responsabili se questi passi non saranno invertiti”.    

Dura condanna anche dell’Ue che ha lanciato “l’appello all’esercito birmano di rilasciare tutti coloro che sono stati illegalmente detenuti nel Paese” ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

Capitalismo, ti piace solo se non ce l’hai

Cosa ha reso unico il “Global Teacher Prize” 2020

Tisana sgonfia pancia!

Lun, 02/01/2021 - 10:00

Dal canale YouTube Tasty & Easy un rimedio 100% naturale per alleviare il gonfiore addominale. Cosa serve:

  • Rosmarino;
  • Finocchio;
  • Zenzero

Pochi minuti e, la nostra tisana, è subito pronta da gustare!

Tasty & Easy

Leggi anche:
La ricetta del vero Ramen giapponese
Le Ricette di Angela Labellarte: Vellutata di Zucca e Zenzero
I cibi più ricchi di Vitamina D

Punto G, muscoletti vaginali e piacere femminile

Lun, 02/01/2021 - 08:00

Sono passati 40 anni da quando l’associazione dei sessuologi Usa ha certificato l’esistenza del punto G scatenando polemiche che ancora non si sono sopite.

Ma ormai le evidenze scientifiche sono indiscutibili.

Negli anni ‘90 il Professor Jannini ha fotografato i tessuti cavernosi dimostrando che c’è e lotta insieme a noi. Questi tessuti sono detti cavernosi perché si gonfiano con l’eccitazione grazie a un aumento dell’afflusso di sangue.

Le ricerche di Jannini hanno però chiarito una questione essenziale: il Punto G non è un punto ma un’area particolarmente sensibile. Si tratta sostanzialmente di terminazioni nervose molto sensibili che potremmo descrivere, per semplificare, come la radice della clitoride (o del clitoride se preferite).

Questa zona del piacere è situata a circa 3 centimetri di profondità sulla parete della vagina anteriore, cioè dietro l’osso pubico. Accarezzare quest’area non è sufficiente, è necessario premere (senza esagerare che è delicata) verso l’osso pubico. Al tatto il centro di quest’area si presenta come una lieve depressione.

Continuare a negare l’esistenza di questa zona del piacere è ormai assurdo perché milioni di donne ne fanno esperienza continuamente. Ma allora perché tante discussioni?

La stretta connessione tra una buona mobilità muscolare pubococcigea e l’orgasmo delle donne

Perché alcune donne, eminenti sessuologhe oltretutto, continuano a sostenere che si tratti di un’illusione?

L’arcano è molto semplice.

La sensibilità di questa zona è connessa con la mobilità muscolare genitale.

Come tutte le parti del corpo anche l’organo femminile è dotato di muscoli (pubococcigei, altrimenti indicati con il termine pavimento pelvico; l’insieme dei muscoli che avvolgono l’area genitale si chiama Perineo).

I muscoli pubococcigei sono quelli che utilizziamo tutti, anche i maschi, quando facendo pipì blocchiamo il flusso delle urine (proprio come stai facendo in questo momento!). Si tratta di contrarre per alcuni secondi, senza sforzarsi troppo, il pavimento pelvico e quindi ascoltare il progressivo rilassamento. 3 secondi di contrazione, 9 secondi di rilassamento. È un esercizio base che puoi fare ovunque, non se ne accorge nessuno (fa bene anche ai maschi).

Condizionamenti culturali secolari hanno fatto sì che molte donne abbiano sviluppato una specie di negazione della loro fisicità genitale e quindi muovano pochissimo questi muscoli. Questo fatto determina gravi danni che rendono poco efficiente il controllo della minzione femminile: in Italia il 50% delle donne soffre di incontinenza delle urine dopo la menopausa.

Questo disturbo a partire dagli anni ‘30 si cura con la ginnastica come dimostrò il dottor Kegel. Questa ginnastica è molto più efficace dell’intervento chirurgico che oltretutto dà risultati spesso provvisori.

Inoltre è utile anche per prevenire il prolasso vaginale.

Ma Kegel scoprì anche che le sue pazienti che soffrivano di frigidità, sovente riuscivano a raggiungere per la prima volta il culmine del piacere dopo essersi dedicate per qualche tempo a questa ginnastica.

Il nesso è semplice: se non muovo i muscoli di una parte del corpo la sensibilità diminuisce e la sollecitazione può addirittura diventare fastidiosa invece che piacevole.

Con questo discorso non voglio certo affermare che solo scoprendo il piacere dell’Area G, una donna possa avere una vita sessuale soddisfacente. Ogni persona è diversa e il piacere ha molteplici forme; ci sono donne che hanno l’orgasmo prevalentemente clitorideo, altre che hanno maggiore sensibilità in altre aree della vagina. In questi anni molto si è parlato di altre zone orgasmiche… Dal punto di vista scientifico pare che queste diverse sensibilità dipendano sia dai terminali nervosi che si diramano nell’organo femminile sia da particolari sensibilità psicologiche. La sessualità è in realtà una questione nella quale l’emotività e i meccanismi psicologici sono ben più importanti delle questioni fisiologiche. Ma sicuramente conoscere di più il proprio corpo fa bene all’amore anche se poi una donna può scoprire che per lei la zona G è meno importante che per altre donne.

Per concludere accenno a due questioni connesse.

È importante sapere che risvegliando la muscolatura intima la donna potrebbe anche recuperare la capacità di emettere durante l’orgasmo un liquido simile a quello maschile. Se succede non spaventarti, è normale anche se poche donne occidentali lo sperimentano. Anche in questo caso è una questione che riguarda millenni di condizionamenti culturali. Presso molti popoli maggiormente matriarcali, che vivono una sessualità più libera, questa reazione è invece molto diffusa tanto che presso alcuni gruppi etnici la donna viene considerata adulta non quando ha le prime mestruazioni ma quando sperimenta l’eiaculazione. Il Professor Jannini ha fotografato quella che potremmo definire una prostata femminile che in alcune donne è sviluppata mentre in altre è praticamente assente. Quindi se non eiaculi non preoccuparti, ma se eiaculi stai attenta a non incappare in un sessuologo medioevale. Fino a pochi anni fa alcuni sessuologi scambiavano questa reazione fisiologica per incontinenza e procedevano col bisturi. Ma di questo tema parleremo diffusamente in un prossimo articolo.

Infine per chi dubita del nesso tra la mancanza di tonicità del muscolo pubococcigeo e l’incontinenza ricordo che mentre in Italia questo malanno è molto diffuso, tanto che la pubblicità dei pannolini per donne imperversa in tv, in Francia e Paesi scandinavi l’incidenza di questo disturbo è solo del 18%, una differenza enorme dovuta allo sforzo delle strutture sanitarie nella diffusione della ginnastica del pavimento pelvico.

ATTENZIONE: fare ginnastica fa bene ma NON fa bene bloccare il flusso delle urine!

Per saperne di più sessosublime.it
Il video del Centro Medico Sant’agostino
Esercizi per il pavimento pelvico

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Addio ai banchi con le rotelle| Vaccini agli over 80, al via dal Lazio | Costo della vita, tra Nord e Sud si riduce il divario

Lun, 02/01/2021 - 06:25

Corriere della Sera: Speranza: zona gialla no scampato pericolo. Miozzo: no assembramenti o curva esplode. Ma nelle grandi città è gia folla in centro;

Il Giornale: Addio ai banchi con le rotelle: “Fanno venire mal di schiena”;

Il Manifesto: Biden frena la vendita di armi, Riyadh e Abu Dhabi accusano il colpo;

Il Mattino: Cardinale si rifiuta di pubblicare l’elenco dei preti pedofili della diocesi, il caso a Roma;

Il Messaggero: Date da ricordare: 76 anni fa veniva riconosciuto il Italia il diritto di voto alle donne;

Ilsole24ore: Vaccini agli over 80, si parte dal Lazio: ecco il calendario delle regioni – Solo 4 milioni di dosi Pfizer e Moderna a febbraio – Live / Ue, da AstraZeneca 9 milioni di dosi aggiuntive – Vaccini in tempo reale;

Il Fatto Quotidiano: L’Italia ha tenuto le scuole aperte più di altri Paesi Ue: lo dice Unesco. Maglia nera per Germania e Uk;

La Repubblica: Studio Iss sulle vittime del Covid: 50mila morti nella seconda ondata, 1 su 5 in Lombardia;

Leggo: Sanremo 2021, la canzone di Fedez e Francesca Michielin non sarà esclusa

Il giallo del brano su Instagram;

Tgcom24: Costo della vita, tra Nord e Sud si riduce il divario (e stavolta non è una buona notizia) | Video;

Francescani a impatto zero: “Ricicliamo anche i lumini”

Dom, 01/31/2021 - 17:00

Nel nome del Signore, il Convento dei frati francescani a ridosso del parco di Monza è il primo in Italia a emissioni zero. “L’attenzione verso l’ambiente e la natura è l’insegnamento che ci ha passato San Francesco, e sarebbe bello se altri conventi seguissero questo esempio”, commenta fra’ Celestino, responsabile del giardino e della mensa dei poveri nello stesso convento.

“Ricicliamo anche i lumini”

Grazie a un impianto fotovoltaico nel chiostro dell’ostello, l’energia necessaria per i locali del convento, della chiesa, dell’ostello e della mensa dei poveri, ma finanche i 74mila2cento lumini accesi nel santuario della Madonna delle Grazie (11,01 tonnellate di anidride carbonica stimata) sono da energia certificata green, perché anche quel che non produce l’impianto è acquistata da fonti pulite. Lumini votivi in plastica riciclata – tra l’altro – che una volta vuoti vengono ritirati e riempiti di nuova cera, in modo da limitare al massimo la produzione di rifiuti.

La compensazione del verde

Il Santuario, costruito tra il 1463 e il 1467 lungo il fiume Lambro, consuma in tutto 111 tonnellate di Co2 l’anno, in parte abbattute in modo naturale dal rigoglioso giardino alle spalle del chiostro. Piante anche appositamente selezionate: la collina adiacente è stata rimboscata con 80 alberi capaci di catturare al meglio l’anidride carbonica o altri gas serra prodotti dall’attività del convento, poi c’è un frutteto e infine un orto che garantiscono anche frutta e verdura a chilometro zero.

Una certificazione in regalo

A fare i conti che tutto portasse a emissioni zero è stata Energy Saving, azienda locale che per festeggiare i suoi 20 anni nel campo della sostenibilità ha donato al convento 20 piante di ulivo (circa mezza tonnellata di emissioni assorbite ogni anno) e ha certificato il loro primato “speciale” tra gli edifici religiosi.

Zero waste e acqua del rubinetto

L’impegno dei frati francescani per l’ambiente non si ferma qui. Per la mensa dei poveri viene recuperato il cibo prossimo alla scadenza da due supermercati, frutta e verdura arriva anche da un’azienda agricola che utilizza concime biologico, usiamo posate in materiale compostabile e si beve acqua filtrata in caraffa. Per la mobilità, il convento è passato da sette a cinque mezzi e si sta lavorando per utilizzare l’energia dei pannelli fotovoltaici per riscaldare i locali e abbandonare il metano.

Papa Francesco scatenato: condonare il debito dei Paesi poveri e chiudere i paradisi fiscali

Il porto di Livorno ha ridotto le emissioni grazie al 5G

Fuori le auto dai cortili medievali: scatta la protesta dell’Università di Pavia

Alla ricerca delle erbe selvatiche commestibili di febbraio

Dom, 01/31/2021 - 15:00

Dal canale YouTube STILE NATURALE il video guida per ricercare le erbe mangerecce, riconoscerle, pulirle e cucinarle. Vedremo:

  • Cicerbite (Sonchus oleraceus);
  • Romolaccio (Raphanus raphanistrum);
  • Terracrepolo (Reicharia picroides);
  • Papavero (Papaver roheas).

Grazie a Tiziana Fabiani dell’Azienda agricola Forrà Pruno di Lamporecchio in campo e impareremo antica arte della raccolta.

STILE NATURALE

Leggi anche:
Salvia in vaso, come avere successo!
Mettete dei fiori nei vostri tatuaggi
Come essiccare fiori in maniera naturale

Vincitore di Masterchef inventa la lasagna nel tubetto da dentifricio

Dom, 01/31/2021 - 12:00

Un grande classico della cucina italiana, la lasagna, è stato rivisitato da Valerio Braschi, 23 anni, nato a Santarcangelo di Romagna e vincitore della sesta edizione di Masterchef nel 2017, in chiave creativa.

Il giovane, che vinse il reality show culinario all’età di 18 anni, attualmente è alla guida della cucina del ‘Ristorante 1978’ in via Zara, nei pressi di Villa Torlonia, a Roma.

Lasagna 2021

Il piatto innovativo si chiama Lasagna 2021 ed è praticamente una crema di lasagna inserita in un tubetto simile a quello del dentifricio.

La ricetta Lasagna 2021 è uno dei piatti del menù degustazione dello chef, composto da dieci portate al costo di 100 euro.

La crema di lasagna, ha spiegato lo chef, andrà posizionata e mangiata su uno spazzolino di pasta all’uovo, con un brodo di parmigiano 60 mesi e 180 mesi da bere alla fine della degustazione.

Sulla sua pagina Facebook, lo chef ha dichiarato di aver deciso di riproporre, senza paura di osare, un bellissimo ricordo della sua infanzia:

Al Ristorante 1978 potete lavarvi i denti con le lasagne. Da cosa è nata l’idea? Da un ricordo di quando da bambino la mattina dopo le feste, appena svegli, ci lavavamo i denti con una bella forchettata di lasagne avanzate in frigo dal giorno prima.
Un bellissimo ricordo che ho deciso di riproporre in maniera esplicita. Forse un pò estrema per i puristi ma vi posso assicurare che, nonostante il cambio d’aspetto e di consistenza il gusto è rimasto intatto. Questo è il bello del nostro lavoro, è la cosa che colpisce le persone che lavorano con me, il fatto di fare ogni giorno cose nuove, esperimenti, abbinamenti, cambiare ogni giorno”.

Leggi anche:
Barilla su Spotify per cucinare la pasta al dente

La singolare iniziativa: nasce il primo libro di alta cucina per cani

Alta cucina naturale: una Joia!

La pancia: incubo delle donne, ma luogo di energia vitale

Dom, 01/31/2021 - 08:00

È tonda, è coinvolta negli sbalzi d’umore, può essere calante o crescente, non è la luna bensì la pancia.

Il significato simbolico della pancia

La pancia è una zona del nostro corpo con un’importante rilevanza simbolica: è la sede del cervello emotivo (tratto gastroenterico), richiama alla maternità, alla fertilità, al piacere di nutrirsi e ha un grande appeal erotico e seduttivo.

Purtroppo però nonostante tutti questi nessi così positivi la pancia è spesso vissuta dalle donne in maniera critica. Infatti risulta essere uno dei punti del corpo che le donne hanno più difficoltà ad accettare. 

Se provate a dire a una donna che ha la pancia di certo non ne guadagnerete la sua gratitudine, anzi sarete considerati maleducati e insensibili.

L ‘espressione “avere la pancia” è dispregiativa se associata all’immagine di un corpo grasso e sciatto.

L’ideale del corpo perfetto 2.0

L’adipe addominale nella nostra società è simbolo di pigrizia, gola smodata e poca seduttività, che mal si addice all’ideale di perfezione femminile della nostra epoca.

Il corpo ideale promosso ai giorni nostri dai social e dal marketing è magro, scattante, rotondo nei glutei e nei seni, ma estremamente asciutto nelle altre zone, il tutto curato, aggraziato e tonico.

Il grasso non è considerato accettabile per una donna del XXI esimo secolo.

Dove si colloca il piacere del corpo 

Ma la pancia è veramente solo una zona del corpo da passare al severo vaglio estetico?

Vi potrà stupire sapere che un ventre rilassato e leggermente rotondo è sinonimo di fertilità abbondanza e libertà.

La bioenergetica di Alexander Lowen (1977) ci insegna che la pancia è collegata alle sensazioni sessuali, quindi una pancia e un bacino poco flessibili, rigidi e contratti possono ridurre le sensazioni di piacere sessuale.

Al contrario una pancia rilassata e morbida permette di essere in sintonia con i propri desideri e sensazioni e quindi di vivere una sessualità appagante e carica d’amore.

Che il ventre morbido rimandi un’immagine di donna accogliente, generosa, sensuale e affettuosa ce lo testimoniano i grandi capolavori come la Venere di Botticelli o le morbide donne di Rubens.

L’Era Vittoriana, no alla libido e alla libertà

A tal proposito l’Era Vittoriana ritenne necessario rinchiudere il ventre delle donne in rigidi corsetti di stecche di balena per contenere la loro sessualità e seduttività.

Un ventre rilassato implica una femminilità libera, libera di vivere le emozioni e sensazioni che il corpo regala. Una donna che si sa vivere il piacere nelle sue varie forme è una donna che sa apprezzare la libido e la voluttà della tavola. La pancia poteva far venire strane fantasie agli uomini e quindi solo una donna lasciva la esibiva.

Questa zona così erogena andava quindi “ingabbiata” così da regolarne il fascino e la potenza seduttiva.

In effetti se noi tiriamo in dentro la nostra pancia bloccando il respiro, automaticamente anche le pelvi si irrigidiscono e questo produce inevitabilmente una sensazione di inibizione sessuale e di tensione emotiva.

Infatti non è un caso che quando vogliamo trattenere le lacrime contraiamo involontariamente il ventre, se al contrario lo lasciamo andare il potere emotivo si sprigiona e i singhiozzi sono difficili da contenere. 

Continua a leggere su “ambasciator non porta pena”

Leggi anche:
Gli strani casi dell’animo umano: “Quando una donna dice no, in realtà vuole dire…”
Caregiver è donna
Sulla naturale superiorità della Donna

Prorogati blocco voli Brasile | Lotteria degli scontrini, dal 1° febbraio | Lombardia, Letizia Moratti chiama Bertolaso

Dom, 01/31/2021 - 06:25

Corriere della Sera: Bonus studenti, ecco perché è solo per i figli dei dipendenti pubblici. Le scadenze e i requisiti;

Il Giornale: A Napoli è caos movida;

Il Manifesto: Biden, i decreti esecutivi sono 42. Accusa di cospirazione per i «Proud B;

Il Mattino: Prorogati blocco voli Brasile e divieto di ingresso in Italia a chi è stato nel paese;

Il Messaggero: Chernobyl, morto di Covid pilota di elicottero che volò sul reattore nucleare per sigillarlo;

Ilsole24ore: Lotteria degli scontrini, dal 1° febbraio si parte con 10 premi da 100mila euro – Così il Covid spinge a pagare con smartphone e app;

Il Fatto Quotidiano: Vaccini, 4 milioni di dosi a febbraio (anziché 7). Astrazeneca, c’è l’ok dell’Aifa: “Consigliato da 18 a 55 anni. Efficacia incerta sugli anziani”;

La Repubblica: Renzi: “Preferiamo un governo politico, ma serve un patto scritto. Il nome del premier dopo i contenuti”. Pd, M5S e Leu insistono su Conte video;

Leggo: Fedez e il giallo della canzone di Sanremo 2021 diffusa su Instagram. Rischio squalifica?;

Tgcom24: Lombardia, Letizia Moratti chiama Bertolaso per il piano vaccini anti-Covid;

Economia circolare: falegnameria di recupero e design (VIDEO)

Sab, 01/30/2021 - 17:00

E’ una delle molteplici attività svolte da Rinoteca, un fab-lab nelle Marche!

flowplayer.conf.analytics = "UA-11693000-17"; flowplayer.conf.container = "#player_127"; p = flowplayer(flowplayer.conf.container, { splash: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/127/output/thumb.jpg', aspectRatio: "16:9", key: '$995340359991288', clip: { sources: [ { type: 'application/x-mpegurl', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/127/output/riciclo-legno.mp4_master.m3u8' }, { type: 'video/mp4', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/127/riciclo-legno.mp4' } ] } })

Osservare la Luna

Sab, 01/30/2021 - 15:00

Come si legge dal canale YouTube di EDU INAF “in questa videopillola Albino Carbognani e Sandro Bardelli (la voce narrante) descrivono le strutture principali che si vedono sulla superficie della Luna“.

Un interessante video per conoscere la Luna da vicinissimo!

EDU INAF

Leggi anche:
Come iniziare a osservare il cielo
L’insostenibile desiderio di cambiare
La creatività è un comportamento, di Stefano Scozzese

La Cina ha iniziato a utilizzare i tamponi anali per testare le persone “ad alto rischio” Covid

Sab, 01/30/2021 - 12:00

La Cina ha iniziato a utilizzare i tamponi anali per testare quelli che considera ad alto rischio di contrarre il Covid-19, ha riferito la TV di stato.

Secondo l’emittente statale CCTV, i funzionari di Pechino hanno prelevato tamponi anali dai residenti dei quartieri con casi confermati di Covid-19, così come le persone locate nelle strutture di quarantena.

Nelle ultime settimane, piccoli focolai localizzati hanno portato a lockdown in diverse città della Cina settentrionale isolate, inducendo campagne di test di massa, che erano state principalmente condotte utilizzando i tamponi tradizionali.

Il metodo dei tamponi anali “può aumentare il tasso di rilevamento delle persone infette” poiché le tracce del virus rimangono più a lungo nell’ano che nel tratto respiratorio, ha detto a CCTV Li Tongzeng, un medico dell’ospedale Youan di Pechino.

Come si sta evolvendo l’epidemia in Cina?

Con l’aumento dei casi in tutto il mondo, la Cina ha imposto requisiti più severi agli arrivi internazionali nel tentativo di mantenere la trasmissione interna vicino allo zero.

Il paese ha anche inasprito le restrizioni interne, con Pechino che annuncia che le persone provenienti da aree a medio o alto rischio saranno escluse dalla città per ridurre il rischio di trasmissione durante il periodo del capodanno lunare.

Coloro che arrivano nel Paese devono risultare negativi ai test e devono essere messi in quarantena per almeno 14 giorni in un hotel designato, con molte città e regioni che impongono requisiti aggiuntivi di osservazione domestica.

Leggi anche:
Covid-19, tutte le migliori terapie in campo ad oggi

Covid-19, la mortalità corre 3 volte più veloce

Covid-19, vaccini efficaci sulle varianti. “Ma è in arrivo un aumento di ricoveri e mortalità”

Recitar Leggendo e gli incantevoli ascolti degli audiolibri

Sab, 01/30/2021 - 10:00

Un incanto d’inverno. Le ultime pubblicazioni della Casa Editrice di audiolibri ed e-book Recitar Leggendo” che segnano l’inizio del 2021 afferrano i voli della fantasia più geniale riposti sullo scaffale d’onore della letteratura inglese: quelli riservati a Herbert George Wells.

D’altra parte “Recitar Leggendo” come dimostrano i suoi cataloghi, si dedica prevalentemente ai grandi Classici, Ariosto, Dante, Boccaccio, Petrarca, Leopardi, Omero, oltre che a quegli autori moderni, italiani e stranieri, che sono collocabili nell’olimpo culturale dei grandi modelli. H.G. Wells, biologo innamorato della ricerca e, soprattutto, letterato fine e visionario, è considerato il capostipite degli scrittori di fantascienza. Nel 1897 pubblicò “L’Uomo Invisibile”, romanzo che ebbe una strepitosa e longeva fortuna, tanto da essere replicato ed adattato in molteplici versioni cinematografiche e televisive. Il primo film a declinazione horror di questo filone è del 1933, diretto da James Whales, mentre l’ultimo, con libere trasposizioni rispetto alle matrici originali, è del 2020, consegnato dalla regia di Leigh Whannell.

Claudio Carini, che insieme a Laura Pierantoni cura le collane di “Recitar Leggendo”, ha scelto l’affondo fra le brume britanniche di Wells per ritagliare i contorni di un personaggio singolare che tuttora affascina: Griffin, il nome dell’uomo invisibile, lo scienziato folle che scopre il segreto dell’invisibilità, intende trarne vantaggio e, per risarcirsi del mancato riconoscimento della sua intelligenza, vorrebbe attuare un piano contro l’umanità realizzando un regno del terrore. Chi si salverà? L’umanità o l’uomo invisibile?

L’audiolibro, nella traduzione di Oriana Ferraguzzi, insieme all’e-book la cui copertina è stata ideata da Giuseppe Rossi, ce lo raccontano nel volteggio di una dimensione fantasmatica collocata in scenari ottocenteschi ma scattante sorprendentemente verso un gusto piuttosto moderno. Il pensiero di Wells ebbe coloriture fortemente utopistiche aspiranti al superamento delle divisioni fra le nazioni e ad una pace planetaria. Divenuto famosissimo, lo scrittore fu ricevuto sia da Roosevelt che da Stalin e nell’ultima parte della sua vita scrisse saggi enciclopedici e volumi, come “La mente sull’orlo dell’abisso”, in cui esprimeva il suo accorato pessimismo per le sorti del mondo.

La voce di Claudio Carini impregna l’audiolibro con l’eleganza di un pathos consono alla personalità dello scrittore e che scolpisce la narrazione. Le variazioni dei registri vocali individuano i ritmi più concitati e serrati della rocambolesca vicenda sapendone percorrere le venature umoristiche squisitamente anglosassoni che fanno da impalcatura, apparentemente distratta, alla storia (ad esempio, nel finale, uno dei personaggi chiave, nella corsa drammatica e disperata per mettersi in salvo dalla furia omicida dell’uomo invisibile, attraversa un campo di asparagi, diffusa coltura della campagna inglese). L’ascolto offre, quindi, suggestioni, per così dire, plastiche, divertenti che spingono fino all’essenza delle rifrazioni della scrittura di Wells e Carini è in grado di farci comprendere, come in fondo vorrebbe l’Autore, che il “mostro” potrebbe indurre alla compassione.

Le tonalità della lettura somigliano ad una dissennata elegia quando Griffin afferma: “E’ incredibile quanto poco possa fare un uomo da solo, rubare un po’, fare un po’ di male e poi basta. Quello che voglio è qualcuno che mi aiuti ad avere un nascondiglio, un posto in cui dormire, mangiare e riposare in pace indisturbato”. L’interpretazione di Claudio Carini, nel passaggio dalla parola scritta alla parola orale, sa impiegare gli strumenti semantici enfatizzando la pulsazione delle sillabe che si susseguono e scorrono ricevendo il senso compiuto. Tutto questo nella tecnica attoriale è definito come “appoggiatura” del discorso da trasformare in una lettura animata, creativa, in un linguaggio da commedia e da dramma. Oltre a questo in un buon audiolibro c’è di più: un’attitudine recondita alla fantasia delle voci, alle loro gradazioni e sfumature emozionali che, precedendo ogni racconto, è già in sé affabulazione. L’attore-lettore di un audiolibro sembra, infatti, dire all’ascoltatore: “Se vuoi, mi puoi seguire”.

Il Paese dei Ciechi

H.G.Wells nel 1904 pubblicò un altro racconto considerato un piccolo gioiello di letteratura fantascientifica intitolato “Il Paese dei Ciechi”. Ad essere narrata è la storia di un popolo mitico separato dal resto dell’umanità che viveva nelle lande più selvagge delle Ande ecuadoriane. Sopravvissute ad uno spaventoso cataclisma, quelle sparute e remote popolazioni avevano perso il senso della vista ma, come Wells specifica, avevano anche imparato “A controllare il fuoco senza vederlo… in principio vivevano con semplicità, analfabeti e, appena sfiorati dalla contaminazione della civiltà spagnola, mantenevano ancora un poco della filosofia perduta e delle tradizioni artistiche dell’antico Perù”. I fatti si annodano intorno all’improvviso sopraggiungere nel Paese di Nuñez, un umano vedente che tenterà di sovvertire le tranquille abitudini.

Di quest’opera “Recitar Leggendo” edita l’audiolibro nella traduzione di Maria Laura Belli e Claudio Carini legge il testo. L’immediata sensazione dell’ascolto è la meraviglia, lo stupore per una realtà contenuta nelle nicchie del sogno e che vibra come i passi di una sonnambula che non dovrebbe essere svegliata improvvisamente. Nuñez commette proprio quest’errore, quello di voler scuotere le creature prive della vista per sbaragliare i confini della loro conoscenza e affermare che il cielo non è solo una limitata calotta che ricopre il lembo della loro regione, secondo le statuizioni di uno strano sapere. Non sa, però, quanto sia vero il proverbio tramandato dalle generazioni di quella terra e che scandisce: “Nel Paese dei Ciechi, l’orbo è il Re”. Fra l’uomo e le genti avvolte dalla cecità si stabilisce una lotta che, forse, è il paradigma dell’urto che accompagna la strenua ricerca di verità e bellezza in uno scontro che resta irrisolto. A simboleggiarlo è il riposo finale di Nuñez sotto le stelle che resta come un quesito aperto verso l’infinito.

Articolo di Daniela Muraca